Concorso studentesco “Non è colpa del destino” relativo a lavori o progetti sul tema della sicurezza

SICURLAV, la Fondazione Mario ed Anna Magnetto, la Fondazione Benvenuti in Italia, il Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro della ASL TO3 bandiscono un concorso volto a stimolare gli studenti nella riflessione relativa alla sicurezza scolastica, grazie a un’osservazione partecipata della quotidianità in classe e alla comprensione degli aspetti piccoli e grandi che possono costituire fonte di pericolo per coloro che vivono la scuola. I progetti dovranno essere elaborati dagli studenti iscritti ad una Scuola Secondaria di primo grado del distretto Valle di Susa dell’ASL TO3.

I partecipanti al concorso dovranno far pervenire i progetti entro il 3 novembre 2018, a mano o a mezzo raccomandata A.R.

Dottorato in in ingegneria civile e ambientale per la diffusione della cultura della sicurezza

Siglato l’accordo tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Fondazione Benvenuti in Italia – Fondo Vito Scafidi e il Politecnico di Torino per l’avvio di una borsa di dottorato in ingegneria civile e ambientale per la diffusione della cultura della sicurezza e la prevenzione dei rischi negli edifici scolastici.

Il dottorato, di durata triennale, sarà svolto sotto la supervisione del prof. ing. Bernardino Chiaia del Politecnico e porrà al centro il tema della sicurezza degli edifici scolastici all’interno della più ampia questione della didattica e della suddivisione funzionale degli spazi. La ricerca, infatti, intende studiare gli elementi strutturali e non strutturali relativi alle costruzioni di edilizia scolastica, con particolare riferimento alle scelte distributive degli spazi per l’apprendimento e ai nuovi modelli pedagogici che ne derivano.

Laboratorio creativo sulla sicurezza scolastica

Il Fondo Vito Scafidi, in collaborazione con la Città di Torino e ITER, promuove per l’anno scolastico 2017/2018 un percorso partecipato sulla sicurezza scolastica dedicato a 10 classi di scuole primarie e secondarie di primo grado della Città di Torino.

Il percorso ha come obiettivo la sensibilizzazione degli studenti e della comunità scolastica sul tema del “saper essere” a scuola, per prendersi cura di essa e vivere in un luogo sicuro. Gli esiti previsti, oltre a quelli educativi, saranno dunque due: la progettazione di “un segno” da collocare nello spazio pubblico di piazza Chiaves, intitolato dalla Città di Torino a Vito Scafidi; la realizzazione partecipata con bambini e ragazzi di una segnaletica sulla sicurezza destinata alle scuole primarie e secondarie di primo grado.

  • Scarica (qui) la circolare con il programma e le indicazioni per la richiesta di partecipazione.

Premio Vito Scafidi

Il Fondo Vito Scafidi della Fondazione Benvenuti in Italia istituisce per l’anno accademico 2017-2018 due premi, del valore di € 1.000 ciascuno, per tesi di laurea magistrale in Ingegneria o Architettura sul tema della sicurezza strutturale negli edifici scolastici. Il premio intende valorizzare tesi di laurea magistrale in Ingegneria o Architettura su tematiche connesse a:

– verifica della sicurezza e valutazione della robustezza strutturale di elementi che, pur non contribuendo alla resistenza complessiva dell’edificio, sono dotati di capacità portante autonoma;

– analisi di casi studio e applicazioni di intelligenza artificiale per la valutazione della vulnerabilità degli edifici scolastici;

– sistemi esperti e tecniche di early warning per la mitigazione del rischio di crollo negli edifici scolastici;

– analisi critica dei riferimenti normativi riguardanti la verifica strutturale degli elementi “non strutturali” e nuove proposte.

icon_laurea

 

 

 

 

 

Scarica il Bando del premio di laurea 2018

Bandi degli anni passati

– Bando del premio di laurea 2017

– La premiazione a Roma (24 marzo 2017)

Antenne di legalità, ripetitori di sicurezza

Il contest prevede la realizzazione di videoclip dai 30” ai 60” minuti presso le scuole secondarie sul tema della sicurezza scolastica. Il premio si pone l’obiettivo di creare una comunità di interesse attorno alle tematiche della sicurezza nelle scuole e del benessere della vita scolastica. Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado che abbiano avviato una riflessione sul tema della sicurezza negli spazi scolastici. Viene richiamata l’attenzione sulla comunità scolastica, territoriale e familiare in cui lo studente vive, per raccontare e documentare storie in tema di sicurezza nelle scuole e proporre uno strumento che stimoli all’attivazione in prima persona.

Il concorso scade il 10 novembre 2016. Verranno premiati i primi tre classificati per ciascuno dei due ordini di scuola ammessi al Premio. I vincitori saranno premiati nel corso di una cerimonia ufficiale che si terrà nell’ambito della Giornata Nazionale per la Sicurezza delle Scuole, 22 novembre 2016.

I VINCITORI